martedì 31 marzo 2015

Malattia infiammatoria intestinale (IBD) felina

borgarello ibd

La malattia infiammatoria intestinale o IBD (dall’inglese intestinal bowel disease) è un’enteropatia caratterizzata da segni gastro-enterici persistenti o ricorrenti ed da uno stato infiammatorio a livello gastro- enterico rilevabile istologicamente, la cui patogenesi non è ad oggi del tutto chiarita. Nel gatto l’IBD può presentarsi in concomitanza con altre patologie degli organi addominali quali le malattie infiammatorie epatiche e la pancreatite , da cui il nome di “triadite”, oltre che la nefrite felina.

Nonostante l’esatta causa di IBD rimanga ignota, le ipotesi attuali suggeriscono il coinvolgimento di una complessa serie di interazioni tra fattori ambientali (alterazione dell’equilibrio microbico intestinale, componenti della dieta) e sistema immunitario della mucosa, risultanti in una condizione infiammatoria cronica che colpisce gatti sensibili ad essa. In linea generale sembrerebbe esserci un’esagerata risposta difensiva della mucosa intestinale contro antigeni esposti dagli stessi batteri commensali dovuta a difetti genetici che alterano i normali meccanismi regolanti la flora intestinale, le funzioni della barriera mucosale e il sistema immunitario locale.

492403919

I sintomi clinici più comuni in corso di IBD sono vomito e diarrea del piccolo intestino accompagnati da diminuzione dell’appetito e perdita di peso. In alcuni soggetti, come già detto, si può osservare una concomitante infiammazione a livello epatico e pancreatico: triadite. Il decorso clinico è tipicamente ciclico ovvero caratterizzato da spontanei periodi di remissione cui seguono nuove esacerbazioni a cui, probabilmente, contribuiscono fattori quali intolleranze alimentari , esposizione a patogeni o somministrazioni di determinati medicinali (ad es. farmaci steroidei, antinfiammatori non stereoidei o antibiotici).

borgarello ibd istologia

Il vero problema è che un siffatto quadro risulta altamente aspecifico ed è quindi associabile ad un gran numero di altre patologie feline. La diagnosi di malattia infiammatoria intestinale è pertanto una diagnosi per esclusione che richiede un’anamnesi accurata, riscontri clinici, test clinico-patologici, indagini ecografiche e biopsie intestinali per un esame istologico. Non si devono poi dimenticare un profilo emato-biochimico di base, un profilo tiroideo, un esame delle urine e indagini radiografiche utili ad escludere i più comuni disordini sistemici e metabolici causanti sintomi gastro-enterici cronici quali la malattia renale, le epatopatie e l’ipertiroidismo. Dopo aver indagato e scartato cause infettive/parassitarie, disordini non gastro-intestinali, insufficienza pancreatica esocrina e anomalie strutturali, richiedenti un intervento chirurgico, le malattie intestinali più comuni a cui si rivolge attenzione sono: l’enteropatia responsiva al cibo, l’IBD idiopatica felina e il linfoma alimentare. Quest’ultimo rappresenta ancora una delle più difficili diagnosi differenziali in corso di IBD.

In corso di IBD un'opzione terapeutica valida è quella dietetica: si tende ad utilizzare cibi per intolleranze alimentari e/o con proteine idrolizzare per ridurre al minimo il rischio di evocare una reazione intestinale da ipersensibilità. A questo di aggiungono integrazioni, ad esempio di cobalamina, quando viene documentata una carenza poiché questa tende ad esacerbare la diarrea oltre che di nutrienti laddove si ha una riduzione dell'apporto nutrizionale dovuto all'anoressia. Per quanto riguarda la terapia farmacologica, viene annoverato l'uso di corticosteroidi (glucocorticoidi), antibiotici (metronidazolo, clorambucile) e farmaci immunosoppressori (ciclosporina). La scelta viene dettata dalla severità del caso, dal segmento intestinale interessato, dai riscontri istologici e dalle eventuali deficienze di macronutrienti quali, appunto, la cobalamina.

A cura della dott.ssa Martina Chiapasco della Clinica Veterinaria Borgarello.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: