sabato 19 dicembre 2009

Necrosi asettica della testa del femore


Viene denominata anche malattia di Legg-Calvè-Perthes (dai loro scopritori nell'uomo 1910), è una malattia dello sviluppo caratterizzata da necrosi asettica su base distrofica dell'articolazione coxo-femorale. Si riscontra prevalentemente nei cani di piccola taglia, generalmente monolaterale (85%), causa zoppia posteriore con possibile dolore alla manipolazione. I sintomi compaiono tra i 4 e i 13 mesi di età a volte in modo acuto con andamento progressivo. Le cause sembrano derivare dal tipo di vascolarizzazione delle teste femorali, per lo più sub sinoviale, associate a traumatismi ripetuti o alterazioni metabolico-ormonali: il tutto sino a portare ad un ischemia della zona centrale della testa femorale. L'evoluzione della malattia porta inizialmente a una degenerazione del tessuto osseo con trasformazione in tessuto cartilagineo visibile radiologicamente come una rarefazione e un , riassorbimento osseo fino a giungere ad una completa displasia acetabolare con grave eburneizzazione e lisi ossea. La diagnosi viene confermata tramite una radiografia dorso ventrale standard del bacino (VD1). La terapia medica non produce risultati soddisfacenti, di elezione è l'intervento chirurgico di ostectomia della testa e del collo femorale. La ripresa funzionale di questi soggetti è rapida ed ottima. Le razze più colpite sono pinscher, barboncino, bassotto, carlino, maltese, pechinese, tutti i piccoli terrier (fox, jackrussel, scottish, whw, yorshire) ed altre di piccola taglia.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni

Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: