giovedì 10 febbraio 2011

Il chilotorace

Il chilotorace è una raccolta anomala di chilo nel cavo pleurico.

Il chilo è quel liquido lattiginoso ricco in particolare di lipidi che scorre nei vasi linfatici, e nel caso del chilotorace proviene dalle anse intestinali.

Eziologia

Nella maggior parte dei casi il chilotorace è provocato da un andamento anomalo della pressione all’interno del dotto toracico che coinvolge anche i vasi linfatici presenti nella parete del torace facendoli dilatare (linfangectasia toracica); sotto l’effetto della pressione, parte del chilo presente al loro interno trapela attraverso la parete integra e si riversa nel cavo pleurico. L’aumento di calibro dei vasi linfatici del torace può essere dovuto all’incremento del flusso di linfa all’interno dei vasi e/o al rallentato deflusso del liquido nel circolo venoso a sua volta causato da un aumento della pressione venosa centrale. Qualsiasi malattia o scompenso che provochi un aumento della pressione del circolo venoso possono indurre chilotorace:

  • miocardiopatia

  • linfosarcoma o timoma mediastinici

  • trombosi vena cava craniale

  • filariosi cardiopolmonare

  • granulomi micotici

  • versamento pericardico/neoplasie della base del cuore

  • corpi estranei

  • tetralogia di Fallot

  • malformazione della valvola tricuspide

  • cuore destro triatriato

  • difetti congeniti del dotto toracico

  • linfangioleiomiomatosi

Quasi sempre l’eziologia vera del disturbo rimane sconosciuta nonostante i notevoli sforzi diagnostici intrapresi (chilotorace idiopatico) ma, siccome il trattamento di un chilotorace può variare considerevolmente proprio a seconda della causa che lo ha indotto, è indispensabile che il veterinario arrivi ad individuare la patologia che è all’origine del problema prima di avviare la terapia definitiva. chilo

Il chilotorace può interessare cani e gatti di diversa razza, ma recentemente si è individuata una particolare predisposizione genetica per le razze quali il Levriero Afgano e lo Shiba Inu. Tra i gatti i più colpiti sembrano quelli appartenenti a razze orientali (Siamese e Hymalaiano in particolare).

Sintomi

La tosse è il primo e talvolta unico sintomo di cui il proprietario si accorge prima che l’animale manifesti evidenti problemi di dispnea. La tosse può essere indice di un' irritazione pleurica dovuta al versamento ma può anche essere dovuta ad un’altra patologia associata.

Diagnosi

ESAME OBIETTIVO. Il segno clinico che si riscontra maggiormente alla visita clinica è costituito dalla dispnea, caratterizzata di solito da un'inspirazione particolarmente intensa cui fa seguito un'espirazione ritardata, quasi come se l'animale trattenesse il respiro. Auscultando il polmone nelle regioni più dorsali si possono apprezzare suoni bronchioalveolari più accentuati del solito; nelle porzioni più declivi del torace, al contrario, i suoni sono quasi del tutto assenti. Ulteriori segni clinici sono rappresentati da ottundimento dei toni cardiaci, depressione del sensorio, anoressia, perdita di peso, pallore delle mucose, aritmie, soffi cardiaci e versamento pericardico.

ASPETTI RADIOGRAFICI/ECOGRAFICI. I segni radiografici che caratterizzano un versamento pleurico sono costituiti da perdita di definizione del profilo cardiaco, aumento di dimensione delle fessure interlobari del polmone, arrotondamento dei margini polmonari nell'angolo costo-frenico, allargamento del mediastino.

L'ecografia è molto utile per valutare il funzionamento del cuore, per individuare la presenza di eventuali lesioni vascolari, versamenti pericardici o masse neoformate all'interno del mediastino.

 

REPERTI DI LABORATORIO. Parte del liquido aspirato per toracentesi deve essere deposto in una provetta con EDTA per consentire un successivo esame citologico che porterà ad una diagnosi definitiva di chilotorace. Le caratteristiche di un versamento chiloso sono riportate nella tabella sotto:

Immagine%204 La prossima settimana pubblicheremo un altro articolo in cui parleremo di terapia medica e chirurgica.

A cura della Dott.ssa Katiuscia Camboni

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: