mercoledì 2 novembre 2011

La displasia dell’anca: le anche a scatola

In un cane normale di taglia medio grande come un pastore o un retriever la distanza dei piedi è di circa 7 – 10 cm. Negli animali affetti da grave lassità articolare e sublussazione delle anche si manifesta la situazione delle anche a scatola: la distanza tra i piedi viene ridotta a 2 – 5 cm.

_MG_5186A

La seconda caratteristica da valutare è la conformazione della groppa vista da dietro: in un soggetto normale il disegno è armonico, arrotondato e pende regolarmente partendo dalla colonna vertebrale. In un soggetto con le anche a scatola manca una pendenza regolare e il profilo visto da dietro è disarmonico e squadrato.

Anche-normali

Come potete osservare nei disegni nei soggetti con le anche a scatola le teste del femore si presentano lussate in posizione dorsale e laterale. In questa situazione la testa del femore sarà sostenuta prevalentemente dalla capsula articolare piuttosto che dall’acetabolo. L’abduzione, cioè l’apertura delle gambe, risulta dolorosa e il cane può camminare utilizzando una base di appoggio stretta.

Anche-a-scastola

In questi soggetti possiamo osservare un alternarsi di appoggio a base stretta e a base larga: questo accade perché con la base larga le teste del femore sono inserite nell’acetabolo e non provocano dolore ma questa posizione può essere mantenuta per poco. Il mantenere la testa in sede richiede la contemporanea azione dei muscoli rotatori e abduttori, ma la contrazione deve essere costante e l’affaticamento compare precocemente. Oppure può allargare lla base di appoggio e cercare di camminare a gambe leggermente aperte.

Alcuni cani cambiano frequentemente posizione passando dalla base d’appoggio larga a quella stretta e viceversa. Alcuni allargano la base prima di determinati movimenti come salire dei gradini o saltare in auto.

La presenza delle anca a scatola indica una condizione di lussazione delle teste femorali, che andranno successivamente incontro a una rapida e grave evoluzione artrosica. Nei soggetti in giovane età potrebbe essere possibile intervenire con una osteotomia pelvica. Sovente questi pazienti sono portati alla visita troppo tardi.

Se vuoi leggere tutti gli articoli sulla displasia clicca qui.

Articolo a cura del Dott. Bartolomeo Borgarello, Clinica Veterinaria Borgarello

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: