mercoledì 12 giugno 2013

Displasia della valvola mitrale e della tricuspide


La displasia della valvola mitrale (DM) e della tricuspide (DT) sono malformazioni dell’appartato valvolare, possono coinvolgere i lembi valvolari, le corde tendinee o i muscoli papillari e possono determinare un vario grado di insufficienza valvolare.
La displasia della valvola mitrale è più comune nei cani di taglia grande, bull terrier e alani sembrano manifestare una predisposizione per questa patologia.
La displasia della tricuspide è la più comune patologia cardiaca congenita dei Labrador Retriver.
La displasia della valvola mitrale e della tricuspide sono le più comuni patologie cardiache congenite nel gatto, soprattutto in associazione con difetti del setto atrio ventricolare.
La displasia della valvola mitrale e della tricuspide possono spesso presentarsi in associazione sia nel cane che nel gatto.
displasia valvola mitrale e tricuspide

Da un punto di vista fisiopatologico la displasia della valvola mitrale determina prevalentemente insufficienza valvolare, raramente stenosi. Le alterazioni emodinamiche conseguenti sono un sovraccarico volumetrico sinistro con aumento della pressione a livello del circolo polmonare e conseguente sviluppo di edema polmonare.
La displasia della valvola tricuspide determina prevalentemente insufficienza valvolare, raramente stenosi. Le alterazioni emodinamiche conseguenti sono un sovraccarico volumetrico destro con aumento della pressione a livello del circolo sistemico e conseguente sviluppo di ascite.
Le caratteristiche cliniche sono sovrapponibili a quelle in corso a endocardiosi mitralica e tricuspidale, la presenza di un soffio con massima intensità sul focolaio mitralico o tricuspidale.
All’elettrocardiogramma possono essere evidenti aritmie sopraventricolari.
Le radiografie toraciche possono mettere in evidenza aumento delle dimensioni dell’atrio, cardiomegalia sinistra o destra ed eventuali segni di congestione sinistra.
All'esame ecocardiografico si evidenzia:
1. Alterazioni a carico dell’apparato valvolare
2. Aumento delle dimensioni dell’atrio sinistro/destro
3. Ipertrofia eccentrica del ventricolo sinistro/destro
La gestione terapeutica nei soggetti con displasia valvolare è rivolta a controllare il quadro congestizio. Nei casi di stenosi tricuspidale può essere effettuata una valvuloplastica con pallone.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: