mercoledì 3 ottobre 2012

Leishmaniosi canina: epidemiologia in Europa

 

Come abbiamo già detto in alcuni articoli precedenti la Leishmaniosi canina in Europa è causata dal parassita Leishmania Infantum. E' classificata come una zoonosi maggiore a causa della gravità della malattia nell'uomo, ma si tratta di una malattia molto grave anche nel cane e quindi di grande importanza in ambito veterinario. Se la Leishamniosi umana ha avuto un regressione nel tempo, al contrario la malattia canina persiste o addirittura si sta espandendo. Gli studi paralleli effettuati tra l'epidemiologia della Leishmaniosi canina e la malattia umana hanno fatto si che il cane venisse identificato come un importante serbatoio domestico di Leishmania Infantum.

Il tasso di infezione probabile della popolazione canina nelle zone endemiche è spesso molto elevato; è inoltre un dato acquisito che l'infezione non si traduca sovente in malattia e che molti cani restino, anche per tutta la vita, portatori senza segni clinici.

La distribuzione della leishmaniosi canina è tipicamente associata ad aree endemiche alle quali vanno agiunti focolai isolati e casi autoctoni, di difficile interpretazione in aree indenni. Gran parte del territorio è considerato a endemia stabile in Portogallo, Spagna, Italia e Grecia. In Francia, l'area endemica riguarda la parte meridionale del paese. Per quel che riguarda gli altri paesi, come Inghilterra, Svizzera, Germania e Ungheria, sono stati descritti casi autoctoni in cui la trasmissione potrebbe non essere avvenuta tramite vettore. In questi paesi, non mediterranei, l'aumento della popolazione canina infetta, è in grado di creare condizioni favorevoli allo sviluppo di focolai.

L'attuale dinamica della malattia è stata mostrata grazie ad indagini condotte in particolare in Italia e Francia, esse suggeriscono un'estensione dell'area di distribuzione della zona endemica in particolare nell'Italia settentrionale e nella Francia sud – occidentale.

Negli ultimi anni è stato realizzato un sondaggio multinazionale con lo stesso modello per tutti i paesi, che permetterà realmente di confrontare gli aspetti epidemiologici, clinici, diagnostici, terapeutici e di profilassi della Leishmaniosi canina in tutta Europa.

Continua a seguirci o se hai necessità di maggiori informazioni contattaci
sul sito www.clinicaborgarello.it
o per telefono alla 011-6471100

Per leggere tutti gli articoli pubblicati sulla Leishmaniosi e il vaccino clicca qui



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: