martedì 9 febbraio 2016

L’igiene orale a casa: come lavare i denti al tuo cane o gatto

Per il nostro amico a 4 zampe, cane o gatto che sia, l’igiene orale è molto importante per lo stato di salute generale come e quanto lo è per noi umani. Un animale con una cavità orale sana, mangerà meglio, avrà un alito migliore, godrà di salute e temperamento migliori. In generale è più facile lavorare a casa sui cani che sui gatti ma, con pazienza, entrambe le specie possono essere abituate a questo tipo di routine.

sorriso cane

Questo è un piccolo vademecum per prenderti cura dei loro denti e della loro igiene orale.
Se comincerai a spazzolare i denti del tuo animale quando i tessuti gengivali sono sani, generalmente riuscirai a mantenere una buona salute orale spazzolando i denti due o tre volte alla settimana. La chiave della cosiddetta “home care” è proprio spazzolare i denti. Se però pensi di attendere che il tuo amico sia già adulto ti sbagli! Si inizia quando il cucciolo ha 8-12 settimane di età. È molto importante per la salute stessa dell’animale e può diventare una sana abitudine che consente anche di “addestrare” il cane a farsi controllare periodico dell’intera bocca, che ovviamente agevola anche il lavoro del veterinario. Attenzione: il tuo cucciolo potrebbe avere fastidio nel momento della perdita dei denti da latte, in tal caso sospendi temporaneamente la pulizia per riprenderla poi allo spuntare dei denti definitivi.

Come si esegue lo spazzolamento? Inizia col maneggiare il musetto del tuo amico, massaggiando delicatamente le sue labbra. Passa poi un dito su denti e gengive. Un piccolo trucco per i cani può essere quello di intingere il dito nel brodo di carne; i gatti invece apprezzano l’acqua del tonno in scatola al naturale: vedrai che questo piccolo accorgimento farà la differenza.
Il passo successivo prevede l'utilizzo di una pezza morbida o una garza avvolta intorno a un dito. Ovviamente come per il punto precedente è utile usarle imbevute di qualcosa di gustoso.

lavare denti cane
Dopo aver utilizzato lo straccetto, si può passare ad uno spazzolino specifico per in nostri amici o uno morbido per bambini (sempre con il trucco di insaporirlo con i gusti a lui graditi). Ma come va utilizzato? Lo si deve usare in modo che le setole lavorino in direzione "gengiva  dente". Se non riesci puoi muovere lo spazzolino avanti e indietro, parallelamente alla linea gengivale con le setole nel solco gengivale. La testa dell’animale generalmente si muove in alto e in basso durante lo spazzolamento e la risultante sarà il tradizionale movimento ovale raccomandato in campo umano. Spazzola solo la superficie esterna del dente, quella verso le labbra; la lingua aiuterà nel pulire il lato linguale dei denti. Comincia dai denti anteriori e, quando il cane o il gatto si sarà abituato, estendi lo strofinamento ai denti posteriori. Gli incisivi e i canini vengono usati di meno per masticare e la placca tende ad accumularsi di più. Gli aspetti meccanici e la frequenza dello spazzolamento sono i fattori più importanti nella rimozione della placca.

lavare denti gatto

È estremamente importante non usare mai dentifrici ad uso umano! Molti dei loro componenti (es. fluoro, detergenti, xilitolo) possono fare male al tuo amico e inoltre tendono a fare schiuma che è fastidiosa per l’animale. Ricordati lui tenderà sempre ad ingoiare quello che usi come dentifricio!

Ricordiamoci di premiare il nostro amico vale in tutte le situazioni dove gli chiediamo qualcosa e lui ci asseconda. Se correttamente eseguito, lo spazzolamento dei denti può essere molto gratificante! Sii affettuoso, così facendo la spazzolatura dei denti diventa una piacevole esperienza di gioco. Cerca uno spazio dove il tuo amico si trovi a suo agio, scegli un momento tranquillo e soprattutto non avere fretta.
Un escamotage, se avete un animale goloso è di spazzolargli i denti prima del pasto, così da poterlo ricompensare con il cibo poi, soprattutto le prime volte che si prova. Ricordate che i cani sono abitudinari, quindi cercate di lavare i denti quotidianamente ed alla stessa ora.

L'igiene orale dei denti è principalmente dovuta al mettere in pratica i consigli sopra descritti, ovviamente associata a controlli periodici dal veterinario. Tra le altre “armi” a nostra disposizione per completare l’azione anti-placca abbiamo appositi giochi da masticare, che nell’atto di giocare creano una frizione utile sul dente ad eliminare parte della placca che si accumula (anche se ovviamente in maniera minore rispetto ad una bella e quotidiana spazzolata). Inoltre esistono anche diete specifiche e supplementi da mescolare al cibo, per ridurre l’accumulo di placca e tartaro e migliorare l’alito.

gioco per denti cane

Queste indicazioni sono molto utili per mantenere denti e gengive dei nostri cani e gatti in buona salute e per poter ritardare il più possibile la pulizia dentale professionale (detartrasi in anestesia). Inoltre devono essere prese seriamente in considerazione dopo le cure professionali eseguite dal veterinario per conservare nel tempo i risultati e la pulizia ottenuta, che senza le attenzioni quotidiane del proprietario non potranno mai essere durature. La frequenza dei trattamenti professionali sarà direttamente correlata con la qualità della home care operata e con lo stato della salute periodontale dell’animale.

BUONA IGIENE DENTALE A TUTTI I VOSTRI AMICI!

Vuoi maggiori informazioni? Clicca e contatta la Clinica Borgarello oppure compila il modulo sottostante. Se ti è piaciuto l'articolo condividilo con i tuoi amici e/o posta un commento, grazie.




Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: