martedì 14 maggio 2019

Orticaria e Angioedema

L'orticaria e l'angioedema sono manifestazioni di reazioni allergiche cutanee del cane e del gatto (molto rare in quest'ultima specie). Clinicamente sono lesioni caratterizzate da pomfi, nel caso dell'orticaria, fino ad edema diffuso del derma e sottocute (angioedema). Si formano in seguito al rilascio da parte di cellule chiamate mastociti di amine vasoattive, come istamina, eparina, a seguito del legame con anticorpi di tipo IgE, classici delle reazioni di ipersensibilità di tipo I. Gli stimoli di tipo immunologico sono ad esempio la somministrazione di vaccini, antibiotici, barbiturici.


Tuttavia anche stimoli non immunologici possono causare degranulazione dei mastociti e provocare queste lesioni, tra questi alcune sostanze chimiche, stress, agenti fisici (calore, freddo, radiazioni solari).
Tra i cani la razza Boxer è particolarmente predisposta.
I pomfi da orticaria sono aree edematose localizzate con prurito variabile. Può esserci arrossamento. L'angioedema è più esteso e profondo, con edema diffuso e può trasudare siero. Le aree in cui si riscontrano più frequentemente queste lesioni sono testa, collo, parti declivi.


La reazione orticarioide insorge rapidamente e generalmente scompare entro poche ore, massimo 24 ore. Vi è una buona risposta alla terapia cortisonica, endovena, intramuscolo o per via orale, in base alla gravità. Nei casi di grave angioedema acuto è necessaria l'epinefrina. Gli antistaminici solitamente non sono indicati per le forme acute.
Spesso è difficile trovare la causa scatenante. La diagnosi si basa sulla anamnesi, sulle lesioni caratteristiche e sull'esclusione delle possibili diagnosi differenziali, che sono principalmente: follicoliti batteriche, eritema multiforme, mastocitomi nel caso di orticaria; cellulite giovanile, mastocitomi e celluliti infettive nel caso di angioedema.

Articolo a cura dello Staff della Clinica Veterinaria Borgarello

Vuoi maggiori informazioni? Clicca e contatta la Clinica Borgarello oppure compila il modulo sottostante. Se ti è piaciuto l'articolo condividilo con i tuoi amici e/o posta un commento, grazie.  


Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Cerca in TGVET.net

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli