giovedì 21 gennaio 2010

Matematici con le ali………..

 

Alcuni ricercatori dell’Università di Padova, Trento e Saskatchewan (Canada) hanno recentemente pubblicato sulla rivista Biology Letters, della Royal Society, i risultati di un curioso studio: sembra che volatili di differenti specie (pulcini di pollo, di 5 giorni d’età!, e nocciolaie di Clark adulte) siano in grado di identificare, in base alla posizione ordinale, un oggetto inserito in una fila insieme ad altri identici, allineati e disposti perpendicolarmente di fronte all’animale. Se poi la fila viene ruotata di 90°, nessun problema: il risultato è lo stesso!. In buona sostanza i ricercatori sostengono che gli animali “reclutati” per l’esperimento siano in grado di riconoscere l’oggetto grazie alla loro capacità di “contare” o, se si preferisce, di “far di conto” con un metodo molto simile a quello adottato dagli uomini ovvero partendo da sinistra e procedendo verso destra!.

pulcini

Ovviamente prima di lanciare proclami sulle  migliori capacità matematiche dei volatili rispetto all’uomo, i ricercatori hanno avvertito della necessità di approfondire ulteriormente l’argomento, per valutare altresì l’attendibilità di un’ipotetica origine evolutiva comune tra le due specie.

In un tempo di dilagante e, soprattutto, preoccupante (!) analfabetismo sembra che tutti, ma proprio tutti, bipedi e non, abbiano qualcosa da insegnarci!.

A cura della Dr.ssa Martina Chiapasco

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: