venerdì 21 gennaio 2011

Mineralizzazione del muscolo sovraspinato

La mineralizzazione del muscolo sovraspinato è una tenopatia a carattere distruttivo-degenerativo che colpisce il muscolo sovraspinato e/o il suo tendine di origine inducendo la comparsa di aree calcificate. Le aree calcificate possono essere singole o multiple. Si presentano frequentemente come condizioni bilaterali. Le mineralizzazioni sono spesso asintomatiche e quindi di dubbio significato clinico. Possono essere un reperto radiografico occasionale e vanno indicate come causa di zoppia solo dopo avere escluso la presenza di lesioni concomitanti. La zoppia è generalmente di tipo intermittente e di I° o  II° grado.
L' eziopatogenesi risulta tuttora incerta, tra le ipotesi sono annoverati i microtraumi ripetuti (overuse-syndrome), e i disturbi di circolo.alt

                                                   articolazione normale 

Sintomi:
I soggetti colpiti possono manifestare zoppia di I e II grado (lieve o moderata) che risponde poco alla terapia con antinfiammatori. In genere la malattia è sintomatica quando le aree mineralizzate si localizzano nella parte più profonda a livello del solco intertubercolare, ed entrano in rapporto con la sinoviale del tendine bicipite determinando una sua eventuale compressione.
I soggetti colpiti generalmente hanno età variabile tra i 3 e gli 8 anni.
Le razze più colpite sono il Bovaro del Bernese, il Boxer, il Labrador Retriever, il Pastore Tedesco e il Rottweiler.

Procedure diagnostiche:
Si può rilevare ad un'attenta visita clinica una lieve algia all'ipersestensione della spalla (reperto non sempre presente).

alt

                                              calcificazione muscolo sovraspinato

L'esame radiografico in proiezione medio-laterale evidenzia aree radiopache dal contorno irregolare e con una localizzazione che va dal profilo craniale del tubercolo maggiore al solco intertubercolare. Con la proiezione sky-line (tangente alla doccia bicipitale) è possibile notare che le aree radiopache si localizzano nel versante laterale del solco intertubercolare. Un aiuto diagnostico può essere l'esame radiografico con contrasto positivo.
L'artroscopia può mettere in evidenza concomitanti lesioni a carico del tendine bicipitale e dei legamenti dell'articolazione della spalla o altre affezioni che non infrequentemente si associano alla mineralizzazione del tendine del muscolo sovraspinato.

Terapia:
Non esistono terapie specifiche in grado di risolvere il problema. Si possono effettuare terapie palliative che prevedono l'utilizzo di antinfiammatori non steroidei (FANS), condroprotettori e complessi vitaminici.

A cura del Dott. Bartolomeo Borgarello

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: