mercoledì 11 gennaio 2012

Displasia dell’anca: proiezione VD1

La proiezione radiografica denominata OFA simile o VD1 è sicuramente quella più utilizzata per valutare la conformazione dell’articolazione coxo-femorale. Viene utilizzata sia nelle indagini giovanili per una diagnosi precoce, sia nella radiografie di screening preventive per i riproduttori, sia per le indagini nel cane adulto e tutte le volte che si vuole certificare l’esenzione dalla displasia.

Questa proiezione serve per valutare la profondità dell’acetabolo, la presenza di osteofiti o reazioni artrosi che, la conformazione della testa e del collo femorale. Si può vedere eventualmente la sub lussazione articolare.

Il paziente deve essere profondamente sedato, in modo da ottenere un buon rilassamento muscolare requisito fondamentale per la corretta esecuzione della radiografia.

Il paziente viene posizionato sulla schiena , e dopo averlo adagiato in un apposito posizionatore viene esercitata una trazione sugli arti anteriori, mentre quelli posteriori vengono trazionati e ruotati internamente

clip_image002

Il posizionamento riveste un’importanza fondamentale per poter effettuare una corretta lettura della radiografia: un posizionamento scorretto falsa in modo anomalo i dati che si possono ottenere da questa proiezione radiografica.

Nel disegno potete vedere quelle che sono le linee guida della FSA (Fondazione Salute Animale) su cosa bisogna fare per ottenere un corretto posizionamento: trazione, avvicinamento e rotazione interna degli arti posteriori.

Vediamo ora come deve presentarsi una radiografia eseguita correttamente: la prima cosa da valutare è il corretto posizionamento del paziente e di conseguenza la simmetria del bacino, la corretta estensione dei femori, il parallelismo dei femori e l’intrarotazione che deve portare entrambe le rotule al centro dei condili omerali.

Se stabiliamo che la radiografia ha questi presupposti possiamo procedere con la lettura e valuteremo:

Il margine acetabolare craniale e dorsaleclip_image004

La conformazione della testa e del collo femorali

L’inserimento della testa nell’acetabolo

La presenza di alterazione osteofitiche

La congruenza tra testa del femore e acetabolo

La misurazione dell’angolo di Norberg (fondamentale per la certificazione ufficiale)

Il centro della testa del femore in relazione al bordo acetabolare dorsale

Nell’immagine potete vedere il particolare di un’anca in cui apprezzare i vari punti da valutare.

La considerazione di tutti questi parametri permette di giudicare l’articolazione allo stato attuale e nel cane adulto di certificare l’esenzione dalla displasia. Nel cucciolo in accrescimento avere questa radiografia normale non ci dice nulla su quella che sarà l’evoluzione dell’articolazione. Quindi è necessario eseguire uno studio completo con altre proiezione radiografiche e con l’esecuzione di tutte le manovre cliniche descritte negli altri articoli.

Questa proiezione, nel cucciolo, non ci dice nulla a riguardo della lassità articolare elemento fondamentale per la predizione sul futuro dell’articolazione.

clip_image008

clip_image006

Nelle due immagini potete vedere: in quella di sinistra l’indagine radiografica eseguita su di una cane di 4-5 mesi che presenta una perfetta VD1 con buona conformazione e inserimento della testa del femore, in quella di destra lo stesso soggetto che dopo tre soli mesi si è ritrovato con le anche addirittura lussate : la solo proiezione standard non permetteva di comprendere quale lassità articolare avesse il cucciolo in esame.

Nei prossimi articoli approfondiremo le altre proiezioni radiografiche e entreremo nei dettagli di ogni proiezione necessaria.

Se vuoi leggere tutti gli articoli sulla displasia clicca qui.

Articolo a cura del Dott. Bartolomeo Borgarello, Clinica Veterinaria Borgarello

Se vuoi inviare una mail: info@clinicaborgarello.it

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: