venerdì 4 ottobre 2013

La rogna sarcoptica

Torniamo a parlare di dermatologia trattando un’altra parassitosi che può colpire diversi animali e anche l’uomo.

2013-10-04 14.28.30

La rogna sarcoptica o scabbia canina è una patologia cutanea molto pruriginosa e contagiosa causata da un acaro di piccole dimensioni con arti corti e rudimentali Sarcoptes scabiei var. Canis.

Questi acari sono parassiti obbligati e compiono tutto il loro ciclo vitale che dura 3 settimane sull'ospite. La femmina di Sarcoptes fecondata scava gallerie nello strato corneo dell’epidermide dove depone le uova. Man mano che avanza nelle gallerie si ciba di detriti cheratinici e fluidi tissutali che si producono a causa dell'irritazione. Dopo la schiusa le larve tornano sulla superficie della cute completando la loro maturazione.2013-10-04 14.31.05

La malattia che si trasmette per contatto diretto ha un periodo di incubazione di 1-3 settimane e non presenta alcuna particolare predisposizione di razza, sesso o età.IMG_5961

Le lesioni primarie sono rappresentate da papule con conseguenti croste localizzate soprattutto sui bordi dei padiglioni auricolari, a livello dei gomiti e dei garretti, sulla parte ventrale di torace e addome. Con il progredire dell’infestazione si notano eritema e alopecia generalizzata da grattamento su tutto il corpo.

IMG_5224

La diagnosi viene fatta con l’esame microscopico di raschiati cutanei per la ricerca di acari adulti, uova o feci. Gli acari in genere sono molto pochi e spesso i raschiati risultano negativi. La diagnosi può anche venire confermata dalla risposta alla terapia. Recentemente è stato sviluppato un test sierologico per la ricerca con tecnica ELISA degli anticorpi IgG specifici per il Sarcoptes. Questo test è molto sensibile e utile nell'identificazione dell'infestazione in caso di raschiati negativi.

Nel prossimo articolo parleremo della terapia delle rogna sarcoptica.

A cura della dott.ssa Francesca Costanzo della Clinica Veterinaria Borgarello

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni



Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: