venerdì 11 aprile 2014

TTA Avanzamento Tuberosità Tibiale

La TTA o avanzamento tuberosità tibiale è una delle migliori tecniche chirurgiche utilizzate per trattare la rottura del legamento crociato anteriore nel cane. La rottura del crociato è una delle maggiori cause di zoppia dei nostri cani, insorge in modo acuto e provoca notevole dolore.

 La TTA fa parte delle tecniche chirurgiche che hanno come fine quello di  ripristinare un equilibrio biomeccanico che neutralizzi la spinta craniale della tibia.
Tutto questo gruppo di tecniche chirurgiche si basa su osteotomie che cercano di porre il piatto tibiale perpendicolare alle forze di carico in modo da non avere nessuna forza che provochi uno scivolamento anteriore della tibia.
Trasformando le forze di scivolamento in forze compressive si rende inutile il legamento crociato craniale.

Con queste tecniche chirurgiche non si sostituisce il legamento crociato ma lo si rende inutile (può quindi rimanere rotto o venire asportato),la chirurgia blocca lo sviluppo di artrosi, stabilizza il ginocchio e permette la ripresa funzionale dell'arto.

Facciamo un elenco di quali sono queste tecniche chirurgiche :

• CTWO Cranial Tibial Wedge Osteotomy
• TPLO Tibial Plateau Levelling Osteotomy
• TTA Tibial Tuberosity Advancement
• TTO Triple Tibial Osteotomy
• CWTO Chevron Wedge Tibial Osteotomy
• PTIOP Proximal Tibial Intrarticular Osteotomy

In questo articolo prenderemo in considerazione la TTA la tecnica utilizzata come prima scelta dalla Clinica Veterinaria Borgarello.

L'obbiettivo della TTA è quello di annullare la traslazione in avanti della tibia, questo viene ottenuto quando il legamento rotuleo e il piatto tibiale sono perpendicolari.

Per paragonare la TTA alla TPLO possiamo dire che ottengono lo stesso risultato ma: la TPLO porta il piatto tibiale verso la perpendicolarità con il legamento tibiorotuleo mentre la TTA porta il legamento tibiorotuleo verso la perpendicolarità con il piatto tibiale.

Esiste una estesa documentazione che comprova l'efficacia e l'attendibilità dal punto di vista "fisico" (inteso come distribuzione di forze sul piatto tibiale) e molte prove scientifiche dell'ottimo outcame chirurgico.
Sul sito della Kyon (link) potete approfondire l'argomento.


Nelle immagini potete vedere le varie fasi salienti dell’intervento: dall’osteotomia alla fissazione dopo l’avanzamento della tuberosità tibiale.




Perché abbiamo scelto la TTA rispetto ad altre tecniche?

La sua semplicità concettuale e tecnica associata all’alta tecnologia impiegata garantisce un intervento con una percentuale di complicanze estremamente basse. La ripresa post operatoria del paziente è rapida e le cure necessarie sono alla portata di tutti.

Quali materiali vengono utilizzati?
Gli impianti utilizzati per la TTA sono completamente in titanio, oggigiorno il miglior materiale proteico in commercio. Nell'ultima immagine potete osservare i vari componenti dell'impianto per la TTA.

Tutti possono utilizzare questa tecnica?
La Clinica Borgarello fa parte dei referenti Kyon sul territorio Italiano, il nostro ortopedico, il dott. Borgarello, ha seguito un training formativo per poter effettuare in modo corretto l'intervento di TTA.

Va bene in tutti i pazienti?
Nella stragrande maggioranza dei casi è la tecnica di elezione, esistono particolari circostanze in cui non è indicata. I pazienti vanno valutati singolarmente e per ognuno di essi bisogna scegliere la soluzione migliore per ottenere una perfetta guarigione.

Qualcosa sul post operatorio?
La chirurgia viene effettuata in Day-Hospital, nel post-operatorio prestiamo molta attenzione alla terapia del dolore, la zampa viene fasciata per alcuni giorni, il cane inizia a camminare dal giorno stesso della chirurgia. E' necessario osservare un periodo di "convalescenza" di 40-60 giorni dopodiché  il cane torna alla sua solita vita e non ha più restrizioni.

Altre domande?
Postate un commento oppure contattateci via mail in clinica: info@clinicaborgarello.it, saremo lieti di potervi aiutare.

Articolo a cura del Dott. Bartolomeo Borgarello 

Se ti è piaciuto l'articolo,  alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGVET.net. Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni.





Bookmark and Share

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

Ultimi 10 articoli pubblicati

Gli autori degli articoli



Inserisci il nostro link nel tuo sito: